Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Chiara da Montefalco

Date rapide

Oggi: 17 agosto

Ieri: 16 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Positano NotiziePositano Notizie Costiera Amalfitana

La rivista on line della Costiera Amalfitana

Marilù Moda Positano sapori e colori della Costa d'Amalfi, gusto, stile ed eleganza made in Positano Ravello Festival edizione 2018, il fascino della cultura in Costa d'Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi

Positano Notizie

Marilù Moda Positano sapori e colori della Costa d'Amalfi, gusto, stile ed eleganza made in Positano Ravello Festival edizione 2018, il fascino della cultura in Costa d'Amalfi Pasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi

Tu sei qui: Storia e StorieLa leggenda della Campanina portafortuna di S. Michele il prezioso talismano di Capri

Storia e Storie

La leggenda della Campanina portafortuna di S. Michele, il prezioso talismano di Capri

Scritto da (mariaabate), domenica 1 luglio 2018 19:35:13

Ultimo aggiornamento domenica 1 luglio 2018 19:35:13

In molti conoscono la "Campanella di Capri", ma non tutti sanno che, dietro questo prezioso portafortuna che si è soliti regalare alle persone care, c'è un'antica leggenda, quella della Campanina di San Michele. Ve la riproponiamo qui.

Viveva a Capri un pastorello, il più povero fra i bimbi poveri del luogo. Suoi unici beni erano una capanna, che divideva con la mamma, vedova, ed una pecorella, ch'egli soleva portare a pascolare sulle pendici del Monte Solaro.

Una sera, all'imbrunire, il fanciullo si era soffermato a raccogliere dei fiori e, quando si voltò per chiamare la pecorella, più non la scorse. L'angoscia gli strinse il cuore: che ne sarebbe stato di lui e della mamma?

In quel momento gli parve di sentire un fievole lontano scampanio, e, pensando che fosse il suono della campanella che la bestiola portava al collo, si lanciò in quella direzione. I suoi piedini nudi volavano, incuranti dei sassi, dei rovi e della notte ormai sopravvenuta... finché non giunse sull'orlo d'un burrone. Qui una luce improvvisa arrestò il meschinello: San Michele gli apparve avvolto in un fulgore d'oro, splendente sul suo cavallo bianco.

«Bimbo mio - disse il Santo, sfilandosi dal collo una campanina che gli pendeva sul petto - prendila e segui sempre il suo suono: essa ti salverà da ogni pericolo».

Il pastorello, tremante d'emozione e di gioia, portò alla mamma il preso regalo, e la campanina miracolosamente venne fuori dalla giubba lacera del pastorello, tutta avvolta nella verde cornice d'un vivido quadrifoglio. Da quel giorno, la sua vita fu tutta una luce di bontà e di felicità e ogni suo desiderio terreno fu appagato. Sul luogo dell'Apparizione fu costruita una villa denominata San Michele.

Tutte le gioiellerie di Capri riproducono la "miracolosa" campanina, talismano di fortuna e di successo. Per questo è d'obbligo non lasciare l'Isola di Capri senza averla prima acquistata.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Storia e Storie

Quando i Saraceni sbarcarono a Positano, era il 14 agosto e la Madonna Nera disse: “Posa, Posa!”

Nell'alto Medioevo, in un periodo oscuro della storia di Positano e della quale, oggi, poco o nulla sappiamo, un'antica tavola raffigurante una Madonna Bizantina giunse sul litorale. Da chi e quando vi fu portata, non è chiaro. Ma intorno a questo quadro, che ancora intatto si conserva nella chiesa del...

Storia e Storie

Marilù Positano: lo stile, l'eleganza e la raffinatezza come simboli distintivi del made in Amalfi Coast

Tutto inizia negli anni Settanta, in una piccola bottega sulla spiaggia di Positano un tempo adibita a ricovero invernale per le barche. È qui che una ragazza di vent'anni, affascinata dai colori e dalle forme che in quegli anni erano in continuo cambiamento, inizia a realizzare uno stile nuovo, diverso...

Storia e Storie

Chiesa Madre, come ogni anno i fedeli si attivano per la pulizia delle cupola

Come ogni anno, in occasione della festa dell'Assunta che si tiene il 15 agosto, un manipolo di fedeli, allenati e coraggiosi, si sono attivati per la pulizia di uno dei simboli della bellezza di Positano: la Cupola della Chiesa Madre. Amore per la propria città e tanta devozione alla base di questo...

Storia e Storie

Sal De Riso Costa d’Amalfi, un marchio registrato sinonimo di qualità

Sono trascorsi già due anni dall'inaugurazione dell'unico punto vendita a Minori delle specialità dolciarie del Maestro Pasticcere Sal De Riso: uno spazio polifunzionale di circa 250 metri quadrati, capaci di esprimere a tuttotondo il mondo di Sal De Riso. Un trentennio di successi che hanno contribuito...

Villa Mary Charming Bed & Breakfast - Liparlati - Positano - Amalficoast - Costiera Amalfitana Umberto Carro Fashion Store Positano Ristorante Bistrot louge bar La Brezza Net Art Cafe La cultura in Costiera Amalfitana passa per il Ravello Festival edizione 2018 Sal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana