Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Gabriele dell'Addolorata

Date rapide

Oggi: 27 febbraio

Ieri: 26 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Positano Notizie Costiera Amalfitana

Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Connectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi Pasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiIl San Pietro di Positano, innamoratevi della Costiera. Luxury Five Star Hotel. Relais & Chateaux in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a Positano, Amalfi CoastGM Engineering srl, sicurezza, lavoro, ingegneriaMaurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniSal De Riso Costa d'Amalfi, il sito ufficiale del Maestro Pasticciere membro e presidente dell'Accademia Maestri Pasticceri Italiani (AMPI)Ceramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"

Tu sei qui: CronacaNapoli, sciolto nell'acido dalla camorra per errore: familiari rifiutano il risarcimento in denaro e beni dei clan

Villa Mary Charming Bed & Breakfast - Liparlati - Positano - Amalficoast - Costiera AmalfitanaPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationVilla Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyZia Pupetta Suites in Costiera Amalfitana: un esclusivo Bed & Breakfast di Charme in piazza Duomo ad AmalfiAmalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Umberto Carro Fashion Store Positano Ceramica Assunta Positano - dal 1948 le ceramiche positanesi

Cronaca

Napoli, cronaca, clan, camorra, acido, risarcimento

Napoli, sciolto nell'acido dalla camorra per errore: familiari rifiutano il risarcimento in denaro e beni dei clan

Borrelli (AVS): "Onore e rispetto per questa famiglia. L'unico vero risarcimento sarà una condanna durissima all'ergastolo per chi ha ucciso senza pietà l'ennesimo innocente".

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), martedì 18 aprile 2023 08:00:08

Giulio Giaccio fu sequestrato da finti poliziotti, ucciso da killer del clan Polverino e sciolto nell'acido a Napoli nel 2000. Aveva 26 anni.

Giaccio fu ucciso per un errore di persona. Gli assassini, infatti, volevano vendicare un torto subito da un boss detenuto. E mentre si attende la prima udienza del processo, in programma per oggi a Napoli, i due imputati hanno scritto ai giudici e alla famiglia per un'offerta risarcitoria. Tre assegni e due beni immobili da considerare «a titolo di integrale risarcimento del danno materiale patito».

Il totale dei liquidi ammonta a 30 mila euro, il valore degli immobili a 120 mila. Ma, come riporta Il Mattino e Repubblica Napoli, la famiglia di Giaccio ha detto di no.

"Chi giustifica o addirittura solidarizza con i clan della camorra non dimentichi mai le storie come quella di Giulio Giaccio ammazzato e sciolto nell'acido per un errore di persona da parte del clan Polverino. Onore e rispetto per la famiglia di questo ragazzo che viveva onestamente e che ha rifiutato il risarcimento dei camorristi. L'unico vero risarcimento è una condanna durissima all'ergastolo per chi ha ucciso senza pietà l'ennesimo innocente. Che questa vicenda sia di esempio per tutti" dichiara il deputato dell'alleanza Verdi- Sinistra Francesco Emilio Borrelli.

LA STORIA

Domenica 30 luglio 2000, in piazzetta Romano a Pianura, Giulio Giaccio fu prelevato da un commando di 4 uomini che indossavano pettorine da poliziotti. «Sei tu Salvatore?», gli chiesero. Lui rispose: «No, comandante. Mi chiamo Giulio». Lo invitarono lo stesso a seguirli in caserma. «Stai tranquillo, è solo un semplice controllo», dissero con una bugia. Non erano agenti ma camorristi ai quali Cammarota aveva chiesto una punizione perché Salvatore aveva una relazione con la sorella del boss, che era divorziata. Ma Giulio non era Salvatore e non aveva alcuna relazione.

Il collaboratore di giustizia Roberto Perrone, all'epoca esponente di rilievo del clan Polverino, fece parte del gruppo dei sequestratori e descrive quel giorno come «il capitolo più nero e angoscioso della mia storia criminale». Giulio, si legge nel verbale, una volta salito in auto «continuava a protestare. Diceva di non essere Salvatore e di essere una brava persona perché lavorava come muratore». Poco dopo fu ucciso con un colpo di pistola e il corpo sciolto nell'acido. Da quel momento, la madre e gli altri familiari dell'incolpevole Giulio non hanno smesso di cercare risposte all'inspiegabile scomparsa del ragazzo. La verità però emerse solo dopo vent'anni.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Positano Notizie!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie di Positano Notizie, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

Napoli, sciolto nell'acido dalla camorra per errore: familiari rifiutano il risarcimento in denaro e beni dei clan
Napoli, sciolto nell'acido dalla camorra per errore: familiari rifiutano il risarcimento in denaro e beni dei clan

rank: 109920104

Cronaca

Frattamaggiore, infermiera del 118 colpita con un pugno al volto

Si interrompe il momento di pace che stava vivendo il territorio di Napoli e Provincia dal punto di vista delle aggressioni al personale sanitario. Nella notte scorsa, come riporta l'organizzazione Nessuno tocchi Ippocrate, la postazione 118 di Frattamaggiore è stata attivata per un arresto cardiaco...

Bimba morta di stenti a Milano, Alessia Pifferi ritenuta capace di intendere e di volere

Alessia Pifferi, secondo la perizia psichiatrica firmata dallo psichiatra Elvezio Pirfo su disposizione della Corte d'Assise di Milano nel processo per omicidio volontario aggravato, è stata ritenuta capace di intendere e volere al momento in cui ha lasciato la piccola Diana, di soli 18 mesi, da sola...

Muore a 52 anni mentre fa jogging: addio a Pino Cannavale, operatore Rai originario di Vico Equense

Tragedia sul lungomare di Porto Cesareo, , in provincia di Lecce, dove ieri ha perso la vita Pino Cannavale, dipendente della Rai. Testimoni oculari hanno raccontato di averlo visto crollare improvvisamente a terra mentre faceva jogging. Vani i tentativi di rianimazione da parte dei soccorsi. Il 52enne,...

Candeggina nel vino della messa, così hanno tentato di avvelenare il parroco di Pannaconi. La condanna della Diocesi 

«La Diocesi di Mileto Nicotera Tropea sta vivendo un momento di sofferenza a causa di atti intimidatori che nulla hanno a che fare con la normale vita cristiana delle parrocchie. Per questo mi appello nuovamente alle comunità cristiane perché non si lascino scoraggiare da questo linguaggio di violenza....

«Stop al genocidio!». Soldato si dà fuoco davanti all'ambasciata israeliana a Washington. Aaron muore a 25 anni

Un soldato dell'aviazione militare americana, Aaron Bushnell, 25 anni, si è dato fuoco in segno di protesta davanti all'ambasciata di Israele a Washington, morendo a causa delle gravi ustioni riportate. Durante la protesta, immortalata in video, Bushnell ha gridato "Io non voglio più essere complice...

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.