Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Severo vescovo

Date rapide

Oggi: 1 febbraio

Ieri: 31 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera AmalfitanaPositano Notizie Costiera Amalfitana

Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Pasticceria Pansa dal 1830 tutta la dolcezza di Amalfi Connectivia, Internet Service Provider in fibraMaurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniCeramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoPasticceria Sal De Riso, capolavori di dolcezza realizzati in Costa d'Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileOfferta Granato Caffè a cialde con macchina Frog

Positano Notizie

Pasticceria Pansa dal 1830 tutta la dolcezza di Amalfi Connectivia, Internet Service Provider in fibraMaurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniCeramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoPasticceria Sal De Riso, capolavori di dolcezza realizzati in Costa d'Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileOfferta Granato Caffè a cialde con macchina Frog

Tu sei qui: Storia e Storie6 febbraio 1921 - 6 febbraio 2022: l'ex voto della famiglia Parlato compie 101 anni

Storia e Storie

Positano, Costiera Amalfitana, Storia, Storie, Fede, Ex voto suscepto

6 febbraio 1921 - 6 febbraio 2022: l'ex voto della famiglia Parlato compie 101 anni

L'edicola Sacra voluta dalla Signora Maria Parlato Zaccagnini nelle memorie dei "Ricordi di tradizioni Mariane di Vita Positanese" ristampato dalla Parrocchia di Positano per la Pasqua 2005

Inserito da (Admin), domenica 6 febbraio 2022 21:34:48

"Era tarda sera del 6 febbraio 1921. Una notte di bufera con pioggia, tuoni e lampi. Sulla strada che da Meta conduce a Positano, all'altezza del km 4, una carrozza a due cavalli di Amalfi riporta a casa due fratelli di età compresa tra i sei e i diciotto anni. Superata una curva, i cavalli a causa di un fulmine si spaventano, oltrepassano il ciglio della strada e precipitano nel vuoto. Grazie alla rottura dello sperone e dei guarnimenti di cuoio che legano i cavalli alla carrozza, questa con il suo carico umano resta indenne sul piano stradale. E' un miracolo? Noi vogliamo rispettare i decreti di Urbano VIII: provate voi a spiegarlo in maniera razionale. Ma c'è di più i ragazzi - non abituati a camminare al buio sotto la pioggia - si avviano comunque verso Positano. All'alba sono davanti alla porta di casa; il più grande Giuseppe porta sulle spalle la piccola Licia. La mamma con viso sereno e quasi lieto, accoglie loro con queste testuali parole: «Non vi preoccupate. So tutto! Me l'ha detto la Madonna!».

L'antefatto è questo. Il padre Michele Parlato, professionista a Napoli, affida i sei figli al capitano di una barca suo amico, perchè li porti alla spiaggia di Cassano, dove li aspetta una carrozza che li aspetta a Positano. Questo avveniva spesso, ma quella volta sui colli il vetturino incrocia una carrozza di Amalfi; per risparmiare il tragitto, affida il bambino al suo collega e torna indietro. Subito dopo l'incidente, il cocchiere scappa dirigendosi a piedi verso Amalfi.

Giunto a casa si rende conto di aver abbandonato quei ragazzi in balia degli eventi atmosferici. Il mattino dopo si reca dall'arcivescovo Mons. Ercolano Marini e gli racconta il fatto. Il presule, con una carrozza messa a disposizione dello stesso cocchiere, si affretta a raggiungere Positano e si reca a casa di don Savero Cinque. Questi, sentendo il racconto del cocchiere, si altera e secondo la sua fama prende il bastone per dargli una lezione, ma viene fermato dall'Arcivescovo. Insieme poi vanno a far visita alla famiglia e trovano la mamma sola (i bimbi intanto si erano rifocillati e stavano riposando) che li rassicura con la medesima affermazione: «Sapevo tutto: me lo aveva detto la Madonna e non mi sono preoccupata».

La signora Maria Parlato Zaccagnini (M.P.Z., ndr) farà costruire un'edicoletta sul luogo a perenne memoria.

Questo fatto era ben conosciuto dai positanesi. Ne abbiamo avuto una testimonianza autentica dai protagonisti il 6 febbraio 1971, quando abbiamo celebrato sul posto una messa. In quella occasione abbiamo avuto la gioia di sentire il racconto del più grande dei fratelli, dott. professor Giuseppe Parlato, allora presidente della Croce Rossa Italiana, il quale sottolineava tutti i particolari e in modo specifico la serenità e la sicurezza della mamma. Era presente anche qualcun altro dei fratelli, l'avv. Vincenzo Parlato del foro di Napoli e il dott. Professor Luigi Parlato, primario al Cardarelli di Napoli, avevano assicurato la loro partecipazioni e si resero presenti per lettera l'ing. Gioacchino Parlato e la più piccola dei protagonisti Licia Parlato.

L'automobilista positanese, passando davanti all'edicola, si segna e salutà la Madonna con un colpo di clacson."

Il testo è stato estratto integralmente da una pubblicazione della Parrocchia positanese. La maiolica è stata trafugata nel 2016 e, proprio in quell'occasione, la giornalista Lucilla Parlato, discendente della Signora Maria, ne tracciò un ricordo intimo e familiare che noi abbiamo ritrovato sul portale altaterradilavoro.com: "[...] questa storia fa parte dei racconti della mia infanzia e credo di tutti i "discendenti" di Maria e di Michele Parlato.

La piccola Licia e Giuseppe, erano infatti due degli ottto fratelli di mio nonno Vincenzo Parlato. E quella madonnina anche per chi, come chi scrive, non è credente, non solo era un reliquiario di famiglia ma col tempo è diventato passaggio obbligato per tantissime spose della costiera amalfitana e sorrentina o straniere: proprio per quello che accadde in quel luogo a lungo la madonnina nelle curve (molto meno nota di quella nera che dà luogo alle celebrazioni di Ferragosto) è stata considerata come foriera di cose positive e di protezione per i bimbi in arrivo. E infatti in passato non era raro trovarvi qualche bouquet che le aveva lasciato qualche fresca sposina.

La piccola scaletta che conduce alla madonnina appartiene all'Anas che non sempre l'ha tenuta in condizioni decenti. Con mio padre, anche nel nostro ultimo viaggio a Positano, insieme a mio fratello Vincenzo e a mia sorella Anna, ci fermavamo sempre a salutarla e a lasciare, sotto i vasi, un bigliettino e dei soldi. Quell'ultima volta io non salii, da imbecille quale a volte ognuno di noi è, pur sapendo che il non essere credente era una cosa che addolorava molto mio padre.

Ovviamente oggi che lui non c'è più le rendo omaggio ogni volta che ci passo. Gli anni dopo la scomparsa di mio padre - che ci aveva fatto promettere di occuparcene e che non a caso nell'ultima sua estate aveva iniziato a scrivere un libro sugli ex voto della costiera su cui pare avesse trovato storie bellissime ma della cui bozza non abbiamo mai trovato traccia - sempre con i miei fratelli, tra le mille cose che ci hanno travolti alla scomparsa di nostro padre, avevamo pensato di scrivere all'Anas per fare in modo che rifacesse le scalette, ormai sberciate. Poi non lo abbiamo fatto. Ma un paio di volte siamo andati lì con le cesoie a tagliare gli arbusti che impedivano o rendevano complesso sia l'accesso che la vista dell'altarino dalla strada e, armati di bustoni della spazzatura, avevamo pulito l'area anche da cartacce e fiori rinsecchiti. Avevamo parlato anche con il prete di Positano, don Giulio, sotto la cui responsabilità pare ricadesse questa piccola figura in ceramica, per celebrare i 90 anni di quella storia. Tra poco quella piccola nicchia avrà cento anni. Ma la madonnina non c'è più. Noi non sappiamo chi l'ha trafugata, ma certamente questa storia riempie d'amarezza. E non possiamo che augurarci che sia ritrovata perché anche quella madonnina, a parte la storia familiare, è identità di quel luogo incantato, proprio di fronte alle isole delle Sirene, Li Galli e a L'Isca."

Dopo il furto, grazie anche ad alcuni devoti che ne conservavano l'immagine originale, l'edicola sacra è stata ripristinata e i 100 anni sono ricaduti proprio nel febbraio 2021, in piena pandemia. L'incidente dello scorso 14 gennaio, in cui il conducente è uscito dall'auto miracolosamente illeso, ha riportato alla memoria dei positanesi i fatti del 1921, un grazie sentito a Valentino Esposito e al direttore Nino La Camera per le preziose informazioni fornite alla nostra redazione.

Più di un secolo passato a guardare il mare, a proteggere i nostri e a ricordare a tutti noi di non perdere mai la fede in Lei.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Positano Notizie!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie di Positano Notizie, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 10825103

Storia e Storie

Storia e Storie

Atrani, i volontari di Santa Maria del Bando donano un premio speciale a Erasmo Amato

Ad Atrani, lo scorso sabato 14 gennaio, al termine della Santa Messa per la Reposizione del Bambinello, sono stati estratti i biglietti vincenti della Lotteria dei Presepi. In palio c'erano 9 presepi artigianali, realizzati dall'artista Luigi Amendola, e diversi premi di consolazione per i fedeli giunti...

Storia e Storie

Giornata della Memoria, il 27 gennaio si ricordano le vittime della Shoah

Sono trascorsi 78 anni dall'apertura dei cancelli di Auschwitz. Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche della 60ª Armata del maresciallo Ivan Konev arrivarono per prime presso la città polacca di Oświęcim (in tedesco Auschwitz). Lì vicino individuarono il campo di concentramento e ne liberarono i superstiti:...

Storia e Storie

Monza Brianza, chiama dieci volte i carabinieri per i ladri in casa: erano allucinazioni causate dalla droga

Un 34enne residente a Giussano, in provincia di Monza Brianza, è stato denunciato per procurato allarme dopo aver chiamato i carabinieri ripetutamente segnalando la presenza di rapinatori in casa, che poi si sono rivelati essere solo frutto della sua immaginazione. Al controllo delle forze dell'ordine,...

Storia e Storie

Genova: 44 anni fa la morte di Guido Rossa, l'operaio sindacalista ucciso dalle Brigate Rosse

La mattina del 24 gennaio 1979 Guido Rossa, operaio all'Italsider di Genova e sindacalista della Cgil, è colpito a morte nella sua auto da un commando delle Brigate Rosse mentre si reca al lavoro. Guido Rossa aveva denunciato e fatto arrestare Francesco Berardi, un collega di fabbrica fiancheggiatore...

Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Connectivia è l'azienda leader in Costiera Amalfitana e a Positano per le soluzioni di connettività a banda larga e ultra larga in fibra e wirelessUmberto Carro Fashion Store Positano Ceramica Assunta Positano - dal 1948 le ceramiche positanesiEGEA energie del territorio, il nuovo operatore green della Costiera Amalfitana: l'energia verde prende formaHotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera Amalfitana

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.