Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Tommaso d'Aquino

Date rapide

Oggi: 28 gennaio

Ieri: 27 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera AmalfitanaPositano Notizie Costiera Amalfitana

Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Pasticceria Pansa dal 1830 tutta la dolcezza di Amalfi Connectivia, Internet Service Provider in fibraMaurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniCeramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoPasticceria Sal De Riso, capolavori di dolcezza realizzati in Costa d'Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileOfferta Granato Caffè a cialde con macchina Frog

Positano Notizie

Pasticceria Pansa dal 1830 tutta la dolcezza di Amalfi Connectivia, Internet Service Provider in fibraMaurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniCeramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoPasticceria Sal De Riso, capolavori di dolcezza realizzati in Costa d'Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileOfferta Granato Caffè a cialde con macchina Frog

Tu sei qui: Storia e StorieDalla Costa d'Amalfi alla Ladinia: il giovane Chef Antonio Satriano Casola

Storia e Storie

Positano, Costiera Amalfitana, Ladinia, Livinallongo, Arabba, Dolomiti

Dalla Costa d'Amalfi alla Ladinia: il giovane Chef Antonio Satriano Casola

Dal mare di Positano alle Dolomini l'intervista della giornalista Giulia Tasser per "La USC di LADINS"

Inserito da (admin), venerdì 2 agosto 2019 22:19:57

Da Positano ad Arabba, località turistica delle Dolomiti (frazione di Livinallongo del Col di Lana), per realizzare il suo sogno. E' la storia del giovane Antonio Satriano Casola, positanese doc, chef del rifugio Burz (visita il sito www.burz.it), una meravigliosa struttura ricettiva che merita assolutamente una visita, soprattutto durante il periodo estivo in cui è raggiungibile a piedi dal centro abitato.

Antonio è stato intervistato dal giornale locale "La USC di Ladins" (scritto in Ladino, una lingua molto antica che antecede la nascita di molti dialetti italiani e che ha resistito alle pressioni esterne grazie alla morfologia del territorio in cui ancora oggi si parla) dalla giornalista Giulia Tasser.

Di seguito l'intervista integrale.

Giulia Tasser: Buongiorno Antonio, ci puoi raccontare qualcosa in più sul tuo conto?
Antonio Satriano Casola: Certo, Il mio nome è Antonio Satriano Casola, ho 24 anni, sono originario di Positano in provincia di Salerno e attualmente lavoro come chef presso il rifugio Burz a Livinallongo.

Quanti anni sono che lavori in cucina?
Che lavoro come cuoco da ben 11 anni. I primi otto ho lavorato in un albergo a 5 stelle a Positano, un anno a Sorrento in un 5 stelle L, successivamente 4 mesi a Liverpool fino poi ad arrivare ad Arabba.

Come ti trovi a Livinallongo?
Mi trovo davvero bene, soprattutto con i colleghi, col direttore e coi titolari.

La tua prima impressione di Arabba qual è stata?
Mi ricordo che mi sembrava di vedere uno di quei paesini montani che si vedono talvolta nei film invernali. Era il 23 febbraio dell'anno scorso, nevicava, ma dopo i primi due giorni di permanenza mi ero già ambientato.

È stato difficile imparare a preparare le nostre pietanze?
Qui in montagna si mangia abitualmente più carne che pesce, ma con l'aiuto di colleghi, ricettari e di tanto studio pian pianino ho imparato.

La pietanza maggiormente ostica, con la quale hai avuto difficoltà?
Sicuramente i canederli, in quanto non è facile dar loro la giusta consistenza in modo che leghino e che, una volta nell'acqua, non vadano in pezzi, ma anche lo strudel perché non è stato semplice imparare a bilanciare tutti i suoi sapori.

Si può quindi dire che la professione del cuoco implichi pure sperimentazione?
Certo, moltissimo. Ho pure aperto da poco una pagina Facebook a mio nome dove volta per volta pubblico le mie nuove creazioni.

Quale fra tutte le esperienze che hai fatto è stata quella più significativa per la tua maturazione professionale?
Dagli otto anni di albergo sono passato ad un lavoro come quello del rifugio che cambia di giorno in giorno e che non ti lascia un attimo di respiro. In ogni luogo ho conosciuto diversi chef e colleghi e tutti mi hanno insegnato qualcosa. Ritengo che un cuoco se vuole imparare qualcosa debba andare via dal suo luogo natio e girare. Di Liverpool posso dire che è stata l'esperienza più breve ma che più di tutte mi ha aiutato ad apprendere l'organizzazione e il dover vivere fuori casa. La cosa più bella invece di questo lavoro è quando certe amicizie e collaborazioni permangono nel tempo e quindi ci si può chiamare o scrivere tra colleghi, confrontarsi e consigliarsi.

Talvolta hai nostalgia di casa?
Si, principalmente mi manca la famiglia, ma dal punto di vista lavorativo non nego che qui ci siano maggiori opportunità. Da me la gavetta è molto più lunga e difficilmente avrei potuto diventare chef a 24 anni. Nel lavoro infatti è importantissimo buttarsi e provare, far vedere il proprio valore.

Penso infatti non sia semplice consegnare un'intera cucina nelle mani di un giovane di 24 anni...
Di ciò devo ringraziare chi ha avuto fiducia nelle mie capacità. A me non piace parlare di gerarchie in una cucina, perché ritengo che si lavori tutti assieme avendo rispetto per tutti. Mi piace il concetto di squadra dove tutti apportano il loro contributo e nessuno è al di sopra degli altri.

Quali sono i tuoi "cavalli di battaglia"?
Chi è cuoco deve sapersi arrangiare con tutto, ma non nascondo che ho una predilezione per i primi piatti e, in particolar modo, per la pasta fatta in casa. Poi spesso ho potuto portare anche piatti di pesce nel rifugio dove lavoro e questo mi ha dato grande soddisfazione.

Un giorno ti piacerebbe diventare chef stellato?
Ora come ora non ci penso. Ho piacere che i piatti che escono dalla cucina siano belli e curati, ma a diventare chef stellato al momento non è una mia priorità.

In rifugio avete più lavoro ora o in inverno?
Sicuramente in inverno perché passa molta più gente, ma ritengo che se ti piace il lavoro tu possa passare anche decine di ore in una cucina e non avvertirne il peso.

Ti piacerebbe continuare a lavorare a Livinallongo anche in futuro?
Sicuramente nelle prossime due stagioni, poi più avanti vedremo. Intanto devo ringraziare la mia famiglia e mia moglie per il pensiero costante che hanno nei miei confronti e per il supporto che mi danno. Mi sono sempre stati vicini nelle decisioni importanti e, sebbene siano geograficamente lontani, li sento moralmente accanto a me.

 

Fonte: lausc.it "Dancà y da na pert" di Giulia Tasser

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Positano Notizie!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie di Positano Notizie, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 108218102

Storia e Storie

Storia e Storie

Giornata della Memoria, il 27 gennaio si ricordano le vittime della Shoah

Sono trascorsi 78 anni dall'apertura dei cancelli di Auschwitz. Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche della 60ª Armata del maresciallo Ivan Konev arrivarono per prime presso la città polacca di Oświęcim (in tedesco Auschwitz). Lì vicino individuarono il campo di concentramento e ne liberarono i superstiti:...

Storia e Storie

Monza Brianza, chiama dieci volte i carabinieri per i ladri in casa: erano allucinazioni causate dalla droga

Un 34enne residente a Giussano, in provincia di Monza Brianza, è stato denunciato per procurato allarme dopo aver chiamato i carabinieri ripetutamente segnalando la presenza di rapinatori in casa, che poi si sono rivelati essere solo frutto della sua immaginazione. Al controllo delle forze dell'ordine,...

Storia e Storie

Genova: 44 anni fa la morte di Guido Rossa, l'operaio sindacalista ucciso dalle Brigate Rosse

La mattina del 24 gennaio 1979 Guido Rossa, operaio all'Italsider di Genova e sindacalista della Cgil, è colpito a morte nella sua auto da un commando delle Brigate Rosse mentre si reca al lavoro. Guido Rossa aveva denunciato e fatto arrestare Francesco Berardi, un collega di fabbrica fiancheggiatore...

Storia e Storie

Il San Pietro con Vito Cinque su Repubblica: «La missione ereditata da Zio Carlino è preservare l'autenticità di questo luogo»

Esistono dei luoghi dove si riesce ad esprimere il meglio del proprio potenziale. Una destinazione, una casa, un rifugio, un ristorante, un viale alberato, un giardino, ognuno di noi ha la sua piccola "Fortezza della solitudine", un posto sicuro dove tornare ogni volta che la vita sta per prendere il...

Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Connectivia è l'azienda leader in Costiera Amalfitana e a Positano per le soluzioni di connettività a banda larga e ultra larga in fibra e wirelessUmberto Carro Fashion Store Positano Ceramica Assunta Positano - dal 1948 le ceramiche positanesiEGEA energie del territorio, il nuovo operatore green della Costiera Amalfitana: l'energia verde prende formaHotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera Amalfitana

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.