Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Tommaso d'Aquino

Date rapide

Oggi: 28 gennaio

Ieri: 27 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera AmalfitanaPositano Notizie Costiera Amalfitana

Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Pasticceria Pansa dal 1830 tutta la dolcezza di Amalfi Connectivia, Internet Service Provider in fibraMaurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniCeramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoPasticceria Sal De Riso, capolavori di dolcezza realizzati in Costa d'Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileOfferta Granato Caffè a cialde con macchina Frog

Positano Notizie

Pasticceria Pansa dal 1830 tutta la dolcezza di Amalfi Connectivia, Internet Service Provider in fibraMaurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniCeramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoPasticceria Sal De Riso, capolavori di dolcezza realizzati in Costa d'Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileOfferta Granato Caffè a cialde con macchina Frog

Tu sei qui: Storia e StorieLa toccante storia del lungo viaggio di Mutar per raggiungere l'Italia

Storia e Storie

Positano, Costiera Amalfitana, ICS Lucantonio Porzio, Scuola, integrazione

La toccante storia del lungo viaggio di Mutar per raggiungere l'Italia

la scuola svolge un ruolo centrale per formare gli uomini di domani

Inserito da (admin), giovedì 18 aprile 2019 10:33:18

Grazie alle nuove tecnologie e alle autostrade digitali, le stesse che permettono a tutti noi di essere interconnessi, gli alunni delle classi quinte dell'ICS Lucantonio Porzio di Positano e Praiano hanno potuto ascoltare dalla viva voce di Mutar il suo viaggio per raggiungere l'Italia e scampare agli orrori che hanno stravolto il suo paese.

Quella che ne è venuta fuori è una storia toccante che gli insegnanti hanno deciso di pubblicare sul portale della scuola https://icsporzio2015.wordpress.com riportata qui di seguito integralmente:

"Vicini di mare: il ragazzo arrivato su un palloncino"

Siamo gli alunni delle classi quinte della scuola primaria di Positano e vogliamo farvi partecipi di una delle esperienze più significative che abbiamo vissuto durante questo anno scolastico.

Dalle finestre delle nostre classi scuola primaria di Positano si vede il mare. Quel mare che la maestra Margherita dice che i greci definivano Pontos, un mare da attraversare come percorrendo un ponte. Attraversare il mare significa passare da una terra ad un'altra terra, trovare altri volti, altri ambienti, altre città. Così durante le ore di storia abbiamo osservato i greci arrivare in Italia, i macedoni in Asia e in Africa e poi i romani andare in Africa e in Asia. Per accrescere il potere di un impero, per aumentarne le ricchezze o semplicemente per nutrirsi e trovare nuovi terreni da coltivare, gli uomini si sono sempre spostati e quel mare lo hanno sempre attraversato. Ancora oggi gli uomini attraversano il mare, lo sentiamo ogni giorno al telegiornale, e il più delle volte lo fanno per trovare un posto migliore in cui vivere. Li sentiamo chiamare semplicemente migranti. Invece a scuola abbiamo letto storie di bambini in attesa di salire su un barcone di notte, così spaventati da attaccarsi stretti stretti alle ginocchia della loro mamma o di altri, figli di migranti da anni in Italia, in bilico tra due culture e in quelle storie tutti avevano un proprio nome. Abbiamo discusso a lungo su quanto i bambini ne sapessero dell'argomento e su quali potessero essere delle possibili soluzioni per l'Italia, fino a simulare di trovarci in un'aula parlamentare e proporre delle misure da adottare. Ogni bambino ha avuto la possibilità di parlare ed esporre le proprie idee, a volte anche fantasiose. Quelli che erano d'accordo su molti punti si sono riuniti in un partito che hanno chiamato "Gli unicorni" ed insieme hanno ottenuto una vittoria nel momento delle votazioni, svolte regolarmente, con presidente e segretari. L'idea degli Unicorni riguardava un sistema di accoglienza che avrebbe ripopolato i paesi italiani a bassa densità di popolazione.

Affinché tutto non rimanesse solo un'idea vaga nelle menti, affinché i migranti non rimanessero solo "i migranti" e neppure personaggi di un libro che qualcuno aveva creato, la maestra Sara ha organizzato una video chiamata con un suo ex studente del CPIA, Mutar, partito dal Gambia quattro anni fa, a 15 anni, da solo, senza aver avvertito nessuno, senza aver portato con sé un telefono, accolto in Italia come minore non accompagnato e che ora vive e lavora a Matera. Mutar ci ha raccontato il suo viaggio durato 7 mesi.

"Sono partito dal Gambia perché mia mamma era morta e io non avevo più nessuno." ha cominciato Mutar "La mia matrigna mi faceva del male. Io andavo a scuola come voi ma lei non voleva più farmi andare a scuola. Così un giorno ho preso lo zaino, un pullman e me ne sono andato, senza dire niente a nessuno. Ho attraversato il Gambia, il Senegal, Il Mali, anche il deserto, l'Algeria e la Libia. In Libia mi hanno messo in prigione. Ho provato quattro volte ad imbarcarmi perché o la barca era rotta o non mi facevano salire e una volta siamo arrivati in mezzo al mare e poi la barca si è rovesciata e siamo tornati indietro. Sapete? Le barche non sono grandi navi, sono, come dire? Come dei palloncini. Sono molto pericolose. Quando sono salito io eravamo 120 persone e 84 sono cadute in mare, non sapevano nuotare e sono morte. Vedete io come sono stato fortunato?" Mutar ha poi invitato tutti a riflettere sulla differenza tra "emigrato" e "rifugiato", spiegandoci che lui è un rifugiato, perché tornare in Gambia potrebbe essere pericoloso per la sua vita.

Tutti hanno ascoltato con interesse e hanno posto le loro domande: " com'è il clima in Africa?", "cosa si mangia?", "quali regioni italiane hai visto?", "quanto sei stato nel deserto?", "cosa hai mangiato durante il viaggio?", "come hai imparato l'italiano?", "in Italia ti sei sentito accettato?"

"L'Africa è grande, non posso dire com'è il clima in Africa." ha commentato Mutar "Il Gambia, dove sono nato io, è un paese piccolo piccolo che sta nel Senegal. Li fa caldo. Io abitavo vicino al mare come voi e stavo tutti i giorni al mare. In Italia sono stato a Lampedusa, a Palermo, in Puglia e poi in Basilicata e adesso sono andato in vacanza a Milano. Sono andato a scuola per imparare l'italiano, ho fatto l'esame di terza media l'anno scorso, ma io gioco a calcio e questo mi ha aiutato molto a imparare la lingua, perché sono forte e giocando a calcio ho conosciuto tanti amici italiani". E allora il calcio è diventato terreno d'incontro, ponte tra Positano e Matera. Ognuno dice in che ruolo gioca, per quale squadra tifa, quale, secondo lui, è il giocatore più forte al mondo...

Insomma, alla fine abbiamo salutato Mutar contenti di averlo conosciuto.

Il percorso interculturale finora svolto mira a renderci cittadini attivi, capaci di costruirci delle idee personali sulla base delle nostre esperienze e non del sentito dire, cittadini del mondo capaci di osservare e giudicare criticamente i continui cambiamenti della realtà. Inoltre ci apre alla pluralità, all'arricchimento personale attraverso il contatto col diverso già così ben rappresentato in un contesto cosi variegato come quello della nostra Positano.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Positano Notizie!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie di Positano Notizie, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 102310101

Storia e Storie

Storia e Storie

Giornata della Memoria, il 27 gennaio si ricordano le vittime della Shoah

Sono trascorsi 78 anni dall'apertura dei cancelli di Auschwitz. Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche della 60ª Armata del maresciallo Ivan Konev arrivarono per prime presso la città polacca di Oświęcim (in tedesco Auschwitz). Lì vicino individuarono il campo di concentramento e ne liberarono i superstiti:...

Storia e Storie

Monza Brianza, chiama dieci volte i carabinieri per i ladri in casa: erano allucinazioni causate dalla droga

Un 34enne residente a Giussano, in provincia di Monza Brianza, è stato denunciato per procurato allarme dopo aver chiamato i carabinieri ripetutamente segnalando la presenza di rapinatori in casa, che poi si sono rivelati essere solo frutto della sua immaginazione. Al controllo delle forze dell'ordine,...

Storia e Storie

Genova: 44 anni fa la morte di Guido Rossa, l'operaio sindacalista ucciso dalle Brigate Rosse

La mattina del 24 gennaio 1979 Guido Rossa, operaio all'Italsider di Genova e sindacalista della Cgil, è colpito a morte nella sua auto da un commando delle Brigate Rosse mentre si reca al lavoro. Guido Rossa aveva denunciato e fatto arrestare Francesco Berardi, un collega di fabbrica fiancheggiatore...

Storia e Storie

Il San Pietro con Vito Cinque su Repubblica: «La missione ereditata da Zio Carlino è preservare l'autenticità di questo luogo»

Esistono dei luoghi dove si riesce ad esprimere il meglio del proprio potenziale. Una destinazione, una casa, un rifugio, un ristorante, un viale alberato, un giardino, ognuno di noi ha la sua piccola "Fortezza della solitudine", un posto sicuro dove tornare ogni volta che la vita sta per prendere il...

Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Connectivia è l'azienda leader in Costiera Amalfitana e a Positano per le soluzioni di connettività a banda larga e ultra larga in fibra e wirelessUmberto Carro Fashion Store Positano Ceramica Assunta Positano - dal 1948 le ceramiche positanesiEGEA energie del territorio, il nuovo operatore green della Costiera Amalfitana: l'energia verde prende formaHotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera Amalfitana

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.