Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Orsola martire

Date rapide

Oggi: 21 ottobre

Ieri: 20 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Positano Notizie - La rivista on line della Costiera AmalfitanaPositano Notizie Costiera Amalfitana

La rivista on line della Costiera Amalfitana

Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Marilù Moda Positano sapori e colori della Costa d'Amalfi, gusto, stile ed eleganza made in PositanoPasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi

Positano Notizie

Luxury Hotel Santa Caterina in Amalfi Marilù Moda Positano sapori e colori della Costa d'Amalfi, gusto, stile ed eleganza made in PositanoPasticceria Andrea Pansa dal 1830 addolcisce la Costa d'Amalfi

Tu sei qui: Storia e StorieSal De Riso Costa d’Amalfi, un marchio registrato sinonimo di qualità

Storia e Storie

Salvatore De Riso come Gino Sorbillo, in causa per l'uso del marchio

Sal De Riso Costa d’Amalfi, un marchio registrato sinonimo di qualità

una diversa visione ha sancito la definitiva divisione

Scritto da (admin), mercoledì 18 luglio 2018 15:13:54

Ultimo aggiornamento mercoledì 18 luglio 2018 15:13:54

Sono trascorsi già due anni dall'inaugurazione dell'unico punto vendita a Minori delle specialità dolciarie del Maestro Pasticcere Sal De Riso: uno spazio polifunzionale di circa 250 metri quadrati, capaci di esprimere a tuttotondo il mondo di Sal De Riso. Un trentennio di successi che hanno contribuito a far conoscere al grande pubblico una realtà imprenditoriali Made in AmalfiCoast che, sin dagli esordi, ha puntato sulla valorizzazione delle eccellenze agro-alimentari della Campania tutta per la realizzazione di prodotti artigianali di altissima qualità, espressione di brillante inventiva ed estro creativo, nonché di uno studio meticoloso dei sapori da accostare, perfetto bilanciamento tra tradizione e modernità.
I toni caldi dell'arredo in stile mediterraneo, con la dominanza cromatica del bianco e del blu delle piastrelle di Solimene e con il mare di Minori a due passi, danno vita a un ambiente elegante e confortevole, capace di creare un'atmosfera intima e ospitale, immaginata per accogliere e coccolare sia i residenti sia i tanti turisti in visita nella Divina.

«Sono nato come chef e pasticcere nel 1988, dopo aver studiato come cuoco e aver lavorato per 7 anni nelle cucine dei migliori alberghi della Costiera Amalfitana.» - racconta Sal De Riso - «Dopo qualche anno ho deciso di commissionare a un grafico di professione, Dario Della Vista, la realizzazione del primo marchio "Salvatore De Riso" con logotipo raffigurante dei gigli fiorentini. Questo marchio era esposto innanzi al mio primo laboratorio di pasticceria a Minori, in piazza Cantilena n. 28, ma anche sulle scatole dei dolci e, successivamente, all'esterno del bar di mio padre Antonio che, prima di allora, esponeva solo una classica insegna Bar/Tabacchi/Coloniali. Nel 2004 decido di incaricare un'agenzia di comunicazione napoletana per la realizzazione del nuovo marchio "Sal De Riso Costa d'Amalfi", attualmente utilizzato per tutta la mia comunicazione aziendale. Contestualmente, ho registrato a livello internazionale tali marchi e i relativi colori sociali presso gli uffici competenti, in tutte le categorie merceologiche del settore food».Un atto dovuto visto come il Mady in Italy viene contraffatto in tutto il mondo.

I marchi registrati tutelano sia i prodotti da possibili contraffazioni, e soprattutto il consumatore finale che, in questo modo, ha la certezza di assaggiare un dolce realizzato nel laboratorio artigianale di Tramonti. Il marchio, in effetti, identifica la realtà imprenditoriale della Sal De Riso Costa d'Amalfi, la sua mission aziendale e il suo metodo di lavoro: degustare un dolce è il risultato di un insieme di sensazioni e quanto più l'esperienza è unica tanto più l'identità del marchio è definita. Proprio in virtù di questi principi, tutti i rivenditori di prodotti Sal De Riso devono necessariamente uniformarsi a un rigido protocollo per evitare che una gestione non conforme agli standard qualitativi richiesti possa causare un danno d'immagine al titolare del marchio.

«Come tutti i miei rivenditori autorizzati, anche il punto vendita di Piazza Cantilena n.1 a Minori (non gestito da me in prima persona ma da mio fratello Alessandro) esponeva i miei marchi registrati.» - precisa Sal De Riso - «Tuttavia, dopo aver notato che gli standard qualitativi da me richiesti venivano sistematicamente disattesi, come risulta dalle tante lamentele e segnalazioni degli ospiti, e dopo aver ripetutamente chiesto di mantenere la qualità a tutto tondo, ho deciso di interrompere la fornita dei miei prodotti richiedendo, come da prassi, la rimozione dei marchi e dei loghi della mia azienda. Una decisione dolorosa per me, ma qualsiasi tentativo difar migliorare la qualità del servizio offerto è stato bocciato con fermezza e arroganza da mio fratello che opponeva, come unica motivazione, la sua posizione di titolare unico del punto vendita in questione, acquisito da nostro padre Antonio con modalità sulle quali è stata chiamata a esprimersi l'autorità giudiziaria.
Perché questa puntualizzazione?
La mia iniziativa, oltre a rispondere a legittimi criteri di conduzione della mia attività, vuole tutelare la buona fede di quei consumatori che, recandosi nell'esercizio commerciale gestito da mio fratello Alessandro, e sul quale sono ancora esposti impropriamente i marchi e i loghi della mia azienda, vengono fatti accomodare nell'errata convinzione che di lì a breve degusteranno dolci da me creati. Cocente è la delusione di costoro per l'inganno subito quando, dopo aver vissuto un'esperienza negativa, scoprono che l'unico punto vendita in cui vengono serviti i miei prodotti a Minori è la mia Pasticceria/Bistrot ubicata in via Roma n. 80.
A supporto di quanto detto potrei allegare le centinaia di recensioni ricevute sia su TripAdvisor che su Facebook, oltre alle tantissime e-mail e messaggi privati.
Non è una questione di cognomi (come qualcuno ha cercato di spiegare in maniera superficiale e approssimativa) ma di tutela di un marchio regolarmente registrato che rispecchia una realtà imprenditoriale che si identifica con tale segno distintivo,una precisazione per evitare strumentalizzazioni che non solo danneggiano la reputazione della mia azienda ma che speculano sulla buona fede dei consumatori finali.
Resto fiducioso nella giustizia che mi auguro prevarrà al più presto»,
conclude il Maestro Pasticcere della Costa d'Amalfi.

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Storia e Storie

Romolo Ercolino presenta "Positano Sacra": Testimonianze di Fede e Arte nella Città Verticale / Video

A distanza di quasi dieci anni dal primo volume "Positano. La città verticale" torna il professor Romolo Ercolino con un'appassionante ricerca sulle testimonianze ecclesiali di Positano, con i suoi itinerari di fede e di arte: "Positano Sacra" Testimonianze di Fede e Arte nella Città Verticale. La presentazione...

Storia e Storie

Essad Bey: l’ebreo arabo che visse a Positano. Se ne parla martedì alla Biblioteca comunale di Amalfi

Figura complessa quella di Essad Bey, l'ebreo arabo che nel 1938 si trasferì a Positano dopo la fuga da Baku. Nato da una ricca famiglia di petrolieri di origini russe emigrata nel Caucaso a fine ‘800 a causa delle sommosse antisemite zariste (i cosiddetti "pogrom"), Lev Abramovic Nussimbaum - questo...

Storia e Storie

Premio Furore di Giornalismo per Emiliano Amato, direttore de Il Vescovado

Non si è ancora spenta l'eco dei positivi, entusiastici commenti sulla soddisfacente riuscita della 22esima edizione del Premio Furore di Giornalismo, svoltasi sabato scorso nella Chiesa di Santa Marta della Pietà. La serata organizzata dall'Università Popolare Terra Furoris su incarico del Comune di...

Storia e Storie

Entro il 2100, Costiera Amalfitana a rischio insieme ad altri siti Unesco /elenco completo

Area di straordinaria bellezza fisica e diversità naturale, la Costiera amalfitana è stata intensamente colonizzata dalle comunità umane sin dal primo medioevo, ma già nel 2100 i suoi tredici borghi potrebbero essere in grave pericolo se il livello del mare continua a salire. A rivelarlo un gruppo di...

Il sito web ufficiale della Chiesa di Positano dedicata a Santa Maria AssuntaHertz Sorrento Coast Autonoleggio, noleggio auto, noleggio auto con conducente 0818071646Villa Mary Charming Bed & Breakfast - Liparlati - Positano - Amalficoast - Costiera AmalfitanaUmberto Carro Fashion Store Positano Ristorante Bistrot louge bar La Brezza Net Art CafeSal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera Amalfitana