Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 minuti fa S. Lorenzo martire

Date rapide

Oggi: 10 agosto

Ieri: 9 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera AmalfitanaPositano Notizie Costiera Amalfitana

Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoSal De Riso Costa d'Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830 la dolcezza in Costiera AmalfitanaConnectivia, Internet Service Provider in fibraRavello Festival 2022 70esima edizione Costiera AmalfitanaEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileCeramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Genea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energetica

Positano Notizie

Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana, Positano Luxury Accommodation, Hotel 5 Stelle Lusso a PositanoSal De Riso Costa d'Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiPasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830 la dolcezza in Costiera AmalfitanaConnectivia, Internet Service Provider in fibraRavello Festival 2022 70esima edizione Costiera AmalfitanaEgea Energia per la Costa d'Amalfi - Nuovo sportello in Via roma, 5 a Maiori: insieme per una svolta sostenibileCeramica Assunta augura da Positano buone feste a tutti i nostri lettori. Acquista on line le creazioni artigianali "Made in Amalficoast"Genea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energetica

Tu sei qui: Territorio e Ambiente"Tuteliamo la Costiera Amalfitana" evidenzia l'utilità dei depuratori pubblicando autorevoli pareri

Territorio e Ambiente

Maiori, Costiera Amalfitana, Ambiente, Depurazione, Acque Reflue, Scarichi in fogna

"Tuteliamo la Costiera Amalfitana" evidenzia l'utilità dei depuratori pubblicando autorevoli pareri

L'utilità del depuratore consortile a Maiori in una nota dell'associazione ambientalista che combatte contro la realizzazione del depuratore

Scritto da (Admin), domenica 7 novembre 2021 16:14:23

Ultimo aggiornamento domenica 7 novembre 2021 16:14:23

Pubblichiamo un estratto dell'allegato alla delibera del Consiglio Comunale di Maiori n. 49 del 12 ottobre 2021

Ci sono autorevoli pareri di esperti che spiegano in maniera chiara come il problema- depurazione può essere risolto anche in maniera diversa, meno invasiva, senza costi che andrebbero a ricadere sui cittadini contribuenti (in termini di bollette) e senza realizzare mega impianti, che nel nostro caso sarebbe anche sottodimensionato, volendo collettare anche i reflui di Atrani, Ravello, Scala, Tramonti.

La possibilità di soluzioni alternative e sostenibili si evince da una relazione dell'Università Federico II di Napoli firmata dai professori Francesco Aliberti ed Enrico Gargiulo ed avente ad oggetto "Acque reflue nei Comuni dell'isola d'Ischia: proposte operative per la rapida soluzione delle problematiche relative all'impatto ambientale degli scarichi urbani e termali".

Nel documento Aliberti e Gargiulo scrivono che"a nostro avviso, quanto sopra riportato e con forza segnalato nelle varie riunioni tenutesi sul tema in Regione Campania, è una priorità non prontamente e operativamente accolta: perciò riteniamo utile che sia sollecitato il Ministero dell'Ambiente, competente in materia, ad una riunione per la revisione della finalità dell'operato del commissario straordinario per la depurazione.".

 

I due professori insistono nel rimarcare i vantaggi dello smaltimento attraverso le condotte sottomarine e scrivono tra l'altro che "per mitigare ulteriormente l'impatto antropico le tecniche di smaltimento in mare, da diversi decenni, sin sono evolute nelle condotte sottomarine già in uso consolidato nel mondo. Questa tecnica si è rivelata fruttuosa allorquando le condotte sono ben progettate e ancorate a regola d'arte ai fondali marini. Infatti il rilascio di liquami, prettamente urbani, portati a distanza dallacosta ed al di sotto del termoclino comporta la loro rapida diluizione negli stati profondi, nei quali l'auto depurazione naturale continua ad agire con benefici effetti sulla flora e fauna marina in aree che non interferiscono con la fruibilità dell'ambiente marino incrementando la numerosità e la diversità delle biocenosi, e quindi anche la pescosità, con la conseguente salvaguardia della fascia marina costiera e completando così la filiera della depurazione.".

 

Sempre gli esperti dell'Università Federico II osservano ancora che la tecnologia di smaltimento attraverso condotte prevede tempi di costruzione di gran lunga più brevi di quelli richiesti per un impianto di trattamento e che la gestione di una condotta è di gran lunga semplificata rispetto a quella richiesta da un impianto di depurazione.

Sulle "controindicazioni" che presentano i depuratori i professori Aliberti e Gargiulo scrivono infatti: "Di contro gli impianti di depurazione, pur essendo indispensabili per la mitigazione degli impatti dei reflui urbani esoprattutto per quelli industriali, presentano rispetto alle condotte sottomarine: tempi lunghi per la realizzazione; costi notevoli;gestione assidua, complessa e onerosa; produzione di fanghi residui, in notevole quantità, da smaltire separatamente; impatto notevole in termini di Co2 prodotta, nelle varie fasi di realizzazione e gestione routinaria".

Insomma, ci sono una serie di controindicazioni ambientali e anche economiche, che soprattutto andrebbero inevitabilmente a influire (e ovviamente in termini negativi) sulle tasche dei cittadini di Maiori e anche degli altri comuni coinvolti.

Sostanzialmente, considerato che Maiori, al pari degli altri comuni coinvolti, è priva di reflui industriali e chimici, è opinione, confortata dal parere scientifico di esperti, che per i semplici reflui di natura organica, il pretrattamento e l'immissione in condotta sottomarina siano più che sufficienti ad assicurare un ideale abbattimento di ogni potenzialità inquinante, azzerando gli effetti negativi collaterali dei depuratori per l'ecosistema: CO2, fanghi da smaltire ed alterazione strutturale della linea di costa; comportando, invece, la restituzione di preziosi nutrienti all'ecosistema marino, oggetto di continui prelievi.

Inoltre si fa presente che la comune diffusa convinzione relativa alla necessità, per ogni contesto, della costruzione di impianti di depurazione, così come stabilito dalla normativa europea, è dovuta al fatto che i legislatori della Comunità Europea hanno fatto riferimento alle problematiche inerenti all'immissione nei mari dell'Europa Settentrionale di ingenti quantità di reflui industriali, veicolati in un corpo recettore caratterizzato da scarsissima profondità dei fondali.

Contesto differente da quello della costiera amalfitana dove i reflui industriali sono assenti ed i fondali sono generalmente profondi.

 

Si sottolinea che a Maiori, la situazione attuale vede un collettamento dei reflui insufficiente, un impianto di pretrattamento attivo non efficiente come quelli ipotizzati e in precario stato di manutenzione, condotte sottomarine vetuste. Nonostante ciò le acque marine vengono classificate, negli ultimi anni da ARPAC, come eccellenti secondo la normativa in vigore.

 

Da sottolineare ancora come tale situazione sia già operativa in località Marmorata con un pretrattamento spinto e tre condotte sottomarine a servizio di Atrani, Scala, Ravello. Tant'è che l'Architetto Cavaliere in una intervista a "Il Vescovado" si è spinto a dichiarare:«"Resta il fatto che noi a Maiori portiamo i liquami di Minori ; che poi l'impianto sia di grandi dimensioni, che in futuro il soggetto gestore decida di collettare anche gli altri comuni è una scelta che non dipende da noi, fermo restando che il progetto prevede che a marmorata arrivano i liquami di Atrani Ravello e Scala, e a Maiori i liquami di Minori e Maiori. L'impianto di Marmorata, che sarà ultimato entro quest'anno, ce la fa tranquillamente; è dimensionato per i comuni che devono arrivare lì; tant'è che l'attuale condotta sottomarina che è già in funzione a marmorata, ne abbiamo fatto ben tre non una tre, già smaltisce questi reflui ampiamente pretrattati".»

Da segnalare infine il parere del Prof. Maurizio Giugni, Commissario Straordinario Depurazione, che nelle sue lezioni all'Università, ha sostenuto: «Lo smaltimento a fondale di acque reflue mediante condotte sottomarine consente da un lato, per effetto dei processi di diffusione nell'ambiente ricettore, di ottemperare agli standard di qualità richiesti dalla normativa vigente e, dall'altro, di allontanare i reflui da aree di particolare interesse ambientale (come nel caso di specie). È necessario, ovviamente, valutare con attenzione i fenomeni fisici, chimici, biologici, igienici ed estetici conseguenti all'immissione dei reflui in mare, al fine di minimizzare l'impatto ambientale....... "».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Positano Notizie!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie di Positano Notizie, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 10306103

Territorio e Ambiente

Territorio e Ambiente

PNRR, digitalizzazione-abilitazione al Cloud per le PA locali: 42mila euro al Comune di Positano

Il Comune di Positano è risultato vincitore assegnatario di finanziamento anche all'avviso pubblico in materia di digitalizzazione - abilitazione al Cloud per le PA locali, nell'ambito del PNRR. "Un altro importante risultato raggiunto, frutto di impegno e lavoro costante che permetterà al Comune di...

Territorio e Ambiente

Jova Beach Party, non si placano le polemiche. Ambientalisti: "Stop al concerto di Roccella Jonica"

Alcuni associazioni ambientaliste, Lipu, Italia Nostra, Marevivo, StorCal e Rifiuti Zero, hanno sottoscritto una nota in cui esprimono la loro contrarietà al "Jova Beach Party", il concerto di Jovanotti in programma a Roccella Ionica, in provincia di Reggio Calabria, il 12 e 13 agosto. "Il luogo scelto...

Territorio e Ambiente

Positano ricorda Raffaele Rispoli, scomparso 8 anni fa in un incidente sull’Amalfitana

Sono trascorsi otto anni, ma Positano non dimentica Raffaele Rispoli. Era il 9 agosto 2014, quando il 27enne, secondogenito dei proprietari dell'Hotel Savoia, a bordo di una moto, rimase coinvolto in un fatale incidente. La tragedia si verificò sulla strada statale 163 «Amalfitana», in località Tordigliano,...

Territorio e Ambiente

A Vico Equense un centro di servizio per il volontariato: nasce lo sportello della Penisola Sorrentina

Un centro di servizio per il 𝗩𝗼𝗹𝗼𝗻𝘁𝗮𝗿𝗶𝗮𝘁𝗼 nei locali della Santissima Trinità. La città di 𝗩𝗶𝗰𝗼 𝗘𝗾𝘂𝗲𝗻𝘀𝗲 ha sottoscritto un accordo con il 𝗖𝗦𝗩 𝗡𝗮𝗽𝗼𝗹𝗶 𝗘𝗧𝗦 - 𝗖𝗲𝗻𝘁𝗿𝗼 𝗱𝗶 𝗦𝗲𝗿𝘃𝗶𝘇𝗶𝗼 𝗽𝗲𝗿 𝗶𝗹 𝗩𝗼𝗹𝗼𝗻𝘁𝗮𝗿𝗶𝗮𝘁𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗖𝗶𝘁𝘁à 𝗠𝗲𝘁𝗿𝗼𝗽𝗼𝗹𝗶𝘁𝗮𝗻𝗮....

Ravello Festival della Musica edizione 2022 - dal 1952 la grande Musica è di scena a RavelloConnectivia è l'azienda leader in Costiera Amalfitana e a Positano per le soluzioni di connettività a banda larga e ultra larga in fibra e wirelessSal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera AmalfitanaUmberto Carro Fashion Store Positano Ceramica Assunta Positano - dal 1948 le ceramiche positanesiEGEA energie del territorio, il nuovo operatore green della Costiera Amalfitana: l'energia verde prende formaCardine SRL social page, rocciatori, lavori in quota, messa in sicurezza post frana, ripristino pareti roccioseLo compro a Sorrento - Positano NotizieVendita, fornitura e assistenza di macchine per caffè, cialde, caffè in capsule, Caffè Granato la garanzia di un espresso di assoluta eccellenza in Costiera AmalfitanaBasilico Italia Sorrento, Pizza, Pasta, Cuoppo, Italian gourmet, ristorante, presidio di gusto in penisola sorrentina

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.