Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa SS. Michele Gabriele e Raffaele

Date rapide

Oggi: 29 settembre

Ieri: 28 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Positano Notizie - Il portale on line di Positano e della Costiera AmalfitanaPositano Notizie Costiera Amalfitana

Il portale on line di Positano e della Costiera Amalfitana

Ceramiche Assunta Positano - Worldwide Shipping - Spedizioni in tutto il mondoDal 1830 la pasticceria Pansa di Amalfi rende più dolci le nostre giornate. Connectivia è il tuo partner per la fibra con connessioni a partire da euro 22,90 al mese Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana con vista sulla città verticale, Positano Luxury Accommodation Authentic Amalficoast, il portale che racconta tutto il bello della Costa d'AmalfiMielePiù, la scelta infinita - Atripalda e Salerno, 8000mq di esposizione con Vendita Arredo Bagno, leader in CampaniaGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaSal De Riso Shop il nuovo portale con tutta la dolcezza del Maestro Pasticciere più amato d'Italia a portata di clickContract AR.DA Hotel Furniture - Gli specialisti dell'arredamento

Positano Notizie

Ceramiche Assunta Positano - Worldwide Shipping - Spedizioni in tutto il mondoDal 1830 la pasticceria Pansa di Amalfi rende più dolci le nostre giornate. Connectivia è il tuo partner per la fibra con connessioni a partire da euro 22,90 al mese Il San Pietro di Positano, Albergo esclusivo in Costiera Amalfitana con vista sulla città verticale, Positano Luxury Accommodation Authentic Amalficoast, il portale che racconta tutto il bello della Costa d'AmalfiMielePiù, la scelta infinita - Atripalda e Salerno, 8000mq di esposizione con Vendita Arredo Bagno, leader in CampaniaGenea Consorzio energetico, progettazione, energie rinnovabili, impianti fotovoltaici, efficienza energeticaSal De Riso Shop il nuovo portale con tutta la dolcezza del Maestro Pasticciere più amato d'Italia a portata di clickContract AR.DA Hotel Furniture - Gli specialisti dell'arredamento

Tu sei qui: Storia e StorieAbu Tabela, Sigismondo Nastri ricorda l'afghano di Agerola

Storia e Storie

Abu Tabela, storia, Agerola

Abu Tabela, Sigismondo Nastri ricorda l'afghano di Agerola

Abu Tabela si distinse per una ferocia incredibile: tanto da indurre ladri e briganti a squagliarsela. Quelli che riusciva a catturare venivano squartati, gettati dall’alto dei minareti o impiccati

Scritto da (Maria Abate), mercoledì 25 agosto 2021 18:57:13

Ultimo aggiornamento mercoledì 25 agosto 2021 18:57:33

di Sigismondo Nastri (nella foto)

Ho letto da qualche parte che le mamme afghane, per tenere calmi i figliuoli, adoperano (più o meno) questa espressione: "Fa' il bravo, sennò chiamo Abu Tàbela" [con l'accento sulla prima a], storpiatura del cognome Avitabile. Su un sito web leggo, invece, che Abu Tabela vuol dire "Padre Tabela" e resto alquanto perplesso. Il pensiero va subito alle nostre madri (mi riferisco, ovviamente, alla mia generazione, quella di un ultraottantenne), che ci tenevano buoni con la minaccia di chiamare l'uomo nero o il "mammóne", immaginato come un essere mostruoso.

Questo Abu Tabela, che ancora è capace di incutere terrore in Afghanistan, dove di paura si vive ogni giorno [già nel 2008, quando fu scritto questo post], era Paolo Crescenzo Martino Avitabile, nato ad Agerola il 25 ottobre 1791. Appartenente a famiglia agiata, e amante dell'avventura, si era arruolato giovanissimo nell'esercito borbonico col grado di cannoniere, per passare poi nelle file napoleoniche agli ordini di Gioacchino Murat, meritando encomi e anche una medaglia. Caduto Napoleone a Waterloo, scelse di imbarcarsi per l'oriente per porsi al servizio del re di Persia. Questi gli affidò un compito delicato: costringere i Curdi a pagare le tasse. Avitabile ci seppe fare talmente bene che si guadagnò la promozione a colonnello e addirittura - con una iniziativa del tutto personale - a generale. Passò, quindi, alla corte di Ranjit Singh, maharajà sikh del Punjab (stato nel nord-ovest dell'India), che lo nominò governatore della città di Peshawar.

Abu Tabela si distinse per una ferocia incredibile: tanto da indurre ladri e briganti a squagliarsela. Quelli che riusciva a catturare venivano squartati, gettati dall'alto dei minareti o impiccati. Fece tagliare le cime dei minareti della moschea di Mahabat Khan per agevolare il lavoro di chi era addetto a scaraventare giù la gente. Gli stessi cittadini benestanti subirono angherie e torture: un modo per estorcere loro danaro. "Freddo, gentile, compassato - ho letto da qualche parte -, usava alzarsi da tavola tra una portata e l'altra per ‘ristorarsi' assistendo brevemente a qualche tortura". Quando, nel 1839, gli inglesi organizzarono l'invasione dell'Afghanistan, fecero leva sulla sua collaborazione.

In cambio gli consentirono di trasferire le centinaia di migliaia di rupie, che aveva messo da parte, presso la Banca d'Inghilterra. Al ritorno in Europa, nel 1843, si recò prima a Parigi per essere insignito della Legion d'onore, poi a Londra, dove fu ricevuto dal duca di Wellington, il vincitore di Napoleone a Waterloo, già primo ministro di Sua maestà britannica. Stefano Malatesta, il giornalista di Repubblica che nel 2002 ha dedicato un bel saggio a questo "napoletano che domò gli afghani", gli riconosce doti politiche finissime.

Tra i tanti regali che Avitabile portò da Londra ad Agerola vi furono un torello, due vacche gravide e una vitella di razza Jersey, dalla quale ottenne, grazie a un abile lavoro di incrocio con le razze presenti sul territorio (in particolare, la Bruna e la Podalica), la mucca denominata "Agerolina", ora in via di estinzione (ma è in atto un progetto per salvarla), che dà latte di qualità eccezionale, utilizzato dalle aziende casearie locali per la produzione del "fior di latte" e del famoso "provolone del Monaco". Avviò la costruzione di un imponente castello, mai completato, su una roccia a strapiombo sul mare. Si adoperò, con la sua autorità, per far trasferire Agerola dalla provincia di Salerno a quella di Napoli. Cosa che avvenne nel 1844. Non fu una operazione commendevole, perché staccò quel comune dal comprensorio di appartenenza, la Costiera amalfitana. Oggi sono in molti coloro che vorrebbero instaurare un processo all'incontrario.

Morì il 28 marzo 1850, a cinquantanove anni. Era giovedì santo e stava mangiando del capretto arrostito servitogli dalla nipote non ancora ventenne, da lui sposata nella speranza di mettere al mondo un erede. Complice l'amante, garzone di farmacia, la ragazza - così si racconta - decise di liberarsene, aggiungendo una buona dose di veleno alla ghiotta pietanza. Una lapide lo ricorda "Luogotenente-Generale / Cavaliere della Legion d'Onore / Dell'Ordine di Merito di San Ferdinando di Napoli / Dell'Ordine Durrani dell'Afghanistan / Grande cordone del Sole e dei Due Leoni e della Corona di Persia / Dell'Ordine dell'Auspicio del Punjab / Uomo di onore e gloria senza paragoni".

(da: mondosigi, 1.10.2008)

Leggi anche:

Da Furore a San Lazzaro c'è il sentiero di Abu Tabela: uno spettacolo oltre il sussurro del tempo

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Positano Notizie!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie di Positano Notizie, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Storia e Storie

Maiori piange la morte di Vincenzo Di Bianco, aveva 72 anni

Un giorno triste per la comunità Maiorese. A lasciare il suo percorso terreno Vincenzo Di Bianco, per tutti "'O Parent" anche conosciuto come "Vicenz 'e Melon". Pur dimostrando gli anni e qualche acciacco di una vita vissuta intensamente, Vincenzo non ha mai perso il sorriso che ha caratterizzato tutta...

Storia e Storie

Al Parco Archeologico di Ercolano il terzo "Regional Workshop for Europe on the Role of Visitor Centres in UNESCO Designated Sites"

Si svolge al Parco Archeologico di Ercolano il 3rd Regional Workshop for Europe on the Role of Visitor Centres in UNESCO Designated Sites. La città romana di Ercolano è infatti iscritta dal 1997 nella Lista del Patrimonio Mondiale come parte di un bene seriale insieme a Pompei e le ville romane di Torre...

Storia e Storie

La Chiesa ricorda San Venceslao martire. Meteo: sereno o poco nuvoloso. Good Morning Positano

Dal Martirologio - San Venceslao, martire: duca di Boemia, fu educato alla sapienza umana e divina dalla zia paterna Ludmilla e, pur severo con sé stesso, fu però uomo di pace nell'amministrare il regno e misericordioso verso i poveri e riscattò in massa gli schiavi pagani in vendita a Praga, perché...

Storia e Storie

"’O Potlatch, il rituale ceramico di Vietri Sul Mare", 2 ottobre si presenta il libro di Vincenzo Biffi Gentili

L'Amministrazione Comunale vietrese ha voluto celebrare il Ventennale del suo Premio Internazionale "Viaggio attraverso la ceramica" istituito nel 1999 con una serie di azioni culturali, progettuali ed espositive che si sono svolte per tre anni consecutivi. Nel 2019 si è attribuito il premio internazionale...

Air Bee il nuovo sistema per la purificazione dell'aria in gradi di abbattere fino al 99,7% delle cariche virali nell'aria e sulle superficiSal De Riso Costa d'Amalfi la pasticceria in Costiera AmalfitanaCeramica Assunta Positano - dal 1948 le ceramiche positanesiEGEA energie del territorio, il nuovo operatore green della Costiera Amalfitana: l'energia verde prende formaVendita, fornitura e assistenza di macchine per caffè, cialde, caffè in capsule, Caffè Granato la garanzia di un espresso di assoluta eccellenza in Costiera AmalfitanaLI.RA TV Salerno, il portale news della TV in Provincia di Salerno e in Campania, Costiera Amalfitana, Cilento, Napoli, Avellino, Caserta, BeneventoCardine SRL social page, rocciatori, lavori in quota, messa in sicurezza post frana, ripristino pareti roccioseLo compro a Sorrento - Positano NotizieVendita, fornitura e assistenza di macchine per caffè, cialde, caffè in capsule, Caffè Granato la garanzia di un espresso di assoluta eccellenza in Costiera AmalfitanaBasilico Italia Sorrento, Pizza, Pasta, Cuoppo, Italian gourmet, ristorante, presidio di gusto in penisola sorrentinaUmberto Carro Fashion Store Positano